Edicola

Concorrenza, Federfarma si mobilita per rimuovere ambiguità

28/09/2017 00:08:35
Federfarma è pronta ad agire a tutti i livelli perché dalla Legge 124/2017 sulla concorrenza vengano rimosse le ambiguità e criticità che oggi la caratterizzano. Il che significherà, per il sindacato, promuovere ricorsi alla giustizia amministrativa, intervenire nei confronti del ministero della Salute perché vengano emanate circolari attuative, esercitare pressioni sulla politica allo scopo di ottenere norme correttive. Lo ha promesso il presidente nazionale di Federfarma, Marco Cossolo, nel suo intervento davanti all’assemblea nazionale della Federazione, riunita ieri a Roma per analizzare contenuti e ricadute della legge che ha aperto la titolarità al capitale.

A passare in rassegna zone d’ombra e incongruenze del testo è stato in apertura Massimo Luciani, costituzionalista e consulente legale di Federfarma. Le perplessità maggiori, ha spiegato, si concentrano sull’applicazione alle società di capitale delle incompatibilità e delle responsabilità previste per le società di persone e i singoli titolari: innanzitutto, ha osservato Luciani, il legislatore non ha ritenuto opportuno riservare ai farmacisti iscritti all’albo la presenza obbligatoria nel capitale, quando la stessa legge impone alle società di servizi legali di destinare agli avvocati almeno i due terzi del capitale e dei voti.

Poi c’è l’incompatibilità con l’esercizio della professione medica: va estesa alle società che detengono cliniche o case di cura, si è chiesto Luciani, oppure deve prevalere una lettura restrittiva che limita l’incompatibilità ai soli singoli curanti? E che dire delle incompatibilità concernenti i titolari di farmacia in quanto persone fisiche? Per quale ragione un farmacista che è proprietario di farmacia non può essere socio in una società che a sua volta detiene altre farmacie, mentre una società di capitali che dispone di farmacie può avere quote in un’altra società dello stesso genere? Stessi dubbi in materia di responsabilità: la 124/2017 non lo afferma espressamente, ha detto Luciani, ma è ragionevole aspettarsi che le sanzioni comminate dal Tuls ai titolari farmacisti per violazioni e inadempienze vadano ora estese anche alle società di capitali.

«E’ evidente» ha commentato a ruota il presidente Cossolo «che questa legge presenta diverse ambiguità che vanno risolte al più presto, non solo per assicurare a tutti gli operatori chiarezza interpretativa e applicativa, ma anche per rimuovere le disparità che di fatto penalizzano i titolari di farmacia nella competizione con le società di capitale, per esempio in materia di comparaggio». Federfarma, di conseguenza, si muoverà d’intesa con i propri consulenti legali per mettere in campo tutte le iniziative (ricorsi al Tar, circolari attuative eccetera) con cui assicurare alle farmacie indipendenti un quadro normativo chiaro ed equo.

Notizie correlate

06/09/2017

DDL concorrenza e farmacie indipendenti: si comincia a fare sul serio

Dopo il primo importante incontro, dello scorso 12 luglio, Federfarma e Federfarma Servizi hanno continuato a lavorare anche durante le ferie estive per mettere a punto un obiettivo comune e una visione condivisa per il futuro della farmacia indipendente a seguito dell’approvazione definitiva del cosiddetto DDL Concorrenza...
04/08/2017

Pagliacci (Sunifar): in rete contro il capitale, ma a pari condizioni

L’arrivo del capitale preoccupa le farmacie rurali quanto quelle urbane, ma l’abitudine alle avversità e a lavorare in un contesto di “frontiera” le aiuterà ad affrontare con successo anche questa sfida. Sono le parole con cui la presidente del Sunifar...
03/08/2017

Ddl concorrenza, Federfarma: “keep calm” e avanti

“Keep calm and carry on”, state tranquilli e andiamo avanti. E’ la frase che nel ’39, alla viglia della guerra, venne fatta stampare dal governo britannico su milioni di manifesti, da affiggere in tutta l’Inghilterra per evitare che la popolazione si facesse prendere dal panico...
02/08/2017

Approvato il DDL Concorrenza. Federfarma: ora al lavoro per gestire un cambiamento epocale

“Quando siamo arrivati alla dirigenza di Federfarma, a fine maggio di quest’anno, il DDL aveva già alle spalle un lungo iter parlamentare e, a mio avviso, le conseguenze di un siffatto provvedimento erano state sottovalutate, nonostante le grida di allarme di varie associazioni provinciali. Noi abbiamo subito motivato...
02/08/2017

Ddl concorrenza, oggi il voto sulla richiesta di fiducia del Governo

Ancora poche bracciate per il ddl concorrenza, che oggi al Senato dovrebbe toccare il muro dell’ultima vasca, la quarta in due anni tra Montecitorio e Palazzo Madama. Come si prevedeva, ieri sul testo è stata posta dal Governo la questione di fiducia...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni