Edicola

Remunerazione, le “spine” nascoste del decreto

29/01/2013 10:02:04
Oltre a quelle che già si vedevano a occhio nudo, ci sono pure spine nascoste nel decreto inviato dalla Salute alle Regioni con lo schema per la nuova remunerazione di farmacie e distributori. Cifre e percentuali sono quelle già anticipate alla filiera il 10 gennaio, ma l’analisi “formale” del testo con cui il Ministero accompagna la proposta rivela ambiguità e omissioni che rendono il boccone ancora più indigesto. E’ un pasto che Federfarma non intende neanche assaggiare: in attesa che Balduzzi convochi la filiera per ascoltare le sue ragioni (peraltro già esposte negli ultimi giorni con comunicati e incontri a vari livelli) il sindacato si prepara a inviare a Governo e Regioni una diffida formale perché non si proceda nell’iter di approvazione dello schema, previsto dalla normativa in caso di mancato accordo (che invece c’è stato).
Quanto alle spine “nascoste” del decreto, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Sui generici, per esempio: da come è scritto il decreto, sembra che lo schema Balduzzi sottragga l’extramargine dell’8% sui generici a grossisti e farmacie per consegnarlo alle casse del Ssn (rimarrebbe nella filiera solo in caso di acquisto a carico dell’assistito). Nessuna ambiguità invece sull’applicazione della quota percentuale (il 17 o il 10%, a seconda della fascia): se il medicinale è un equivalente inserito nelle liste di riferimento, tale percentuale non si applica sul prezzo al pubblico ma sul prezzo di riferimento, tanto per la farmacia quanto per il grossista.
Perplessità anche in tema di pay-back: il decreto, infatti, indica con precisione la percentuale di sforamento da mettere a carico dei produttori in caso di deficit della spesa territoriale (il 66,65%, ovvero il 58, 65%), ma per la parte restante parla di suddivisione tra farmacie e grossisti «in modo proporzionale agli introiti» anziché alle quote di spettanza, come prevede la legge. Stessa ambiguità quando si riassumono le modalità con cui le Asl saldano le farmacie: il testo parla di prezzo ex factory incrementato dalle diverse quote riconosciute alle due categorie, ma non è chiaro che accade in caso di medicinali di fascia c erogati in regime di Ssn (a soggetti che ne hanno diritto). E poi la ciliegina sulla torta: nel paragrafo relativo alle agevolazioni per le piccole farmacie si prende a parametro un fatturato pari a 258.228,45 euiro, ma è del tutto assente l’indicazione che debba trattarsi di solo fatturato Ssn, da cui il rischio che la platea delle farmacie effettivamente “agevolate” sia ancora più piccolo di quanto si pensasse.

Ultime notizie

09/07/2019

Maratona Patto per la Salute: le proposte di Federfarma

Nuova remunerazione, nuova convenzione e definizione del ruolo della farmacia nella gestione del paziente cronico, in sinergia con gli altri operatori sanitari del territorio, a partire dai medici di medicina generale, sono elementi essenziali affinché la farmacia possa contribuire alla sostenibilità del sistema e al miglioramento del livello di assistenza garantito ai cittadini....
01/07/2019

Trasmissione telematica corrispettivi elettronici in vigore da oggi. Periodo transitorio senza applicazione di sanzioni

L’Agenzia delle Entrate, facendo seguito alla richiesta di Federfarma al Ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria  e a conclusione di un lungo quanto impegnativo iter che ha visto la Federazione impegnata su più fronti al fine di ottenere una proroga dell’entrata in vigore, fissata per oggi 1° luglio, del provvedimento sulla “Memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi”, ha emanato, lo scorso 29 giugno...
05/06/2019

DiaDay 2018: nella seconda edizione scoperti quasi 5.000 diabetici che non sapevano di esserlo. Oltre ai 130mila test effettuato anche il monitoraggio dell’aderenza alle terapie

“Grazie alle oltre 5.000 farmacie che nel novembre del 2018 si sono impegnate gratuitamente nella iniziativa di screening abbiamo scattato una fotografia del diabete in Italia. Abbiamo monitorato quasi 130.000 persone in pochi giorni, abbiamo permesso a quasi 5.000 soggetti...
31/05/2019

Comunicato congiunto FOFI, Federfarma, Assofarm, UTIFAR e SIFO

Proseguono secondo il programma i lavori del Tavolo sulla farmacia dei servizi, istituito dal Ministero della salute, che si è riunito nuovamente ieri mattina  a Roma. Come si ricorderà, scopo del Tavolo, al quale...
18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni