Edicola

Diretta, da Anagni un’altra storia di disagio e inefficienza

29/04/2014 01:24:24
«Per un imprevisto, oggi non si effettuerà il servizio». Appeso alla porta dell’anagrafe comunale o dell’ufficio postale, un avviso così ti fa mandare un’imprecazione al cielo ma poi giri i tacchi e la cosa finisce lì. Quando invece il cartello campeggia all’ingresso di una farmacia ospedaliera, che giornalmente dispensa medicinali anche a chi è in terapia domiciliare, il solo sfogo potrebbe non bastare. E qualcuno arriva anche a chiamare i Carabinieri, per interruzione di servizio pubblico. E’ quanto accaduto all’ospedale di Anagni (provincia di Frosinone) alla vigilia della festività del 25 aprile: farmacia interna chiusa e alla porta un foglio attaccato con l’adesivo, sopra la scritta: «A causa di un imprevisto del farmacista, oggi non si effettuerà la distribuzione dei farmaci agli esterni». A quanto riporta un quotidiano locale, non tutti gli esterni hanno però gradito: la maggior parte degli assistiti ha fatto capannello davanti all’ingresso, incredula e disorientata; figlio e figlia di un pensionato in trattamento, che avrebbe rischiato di interrompere la terapia, hanno invece preso il cellulare e chiamato i Carabinieri. I quali stanno ora indagando per accertare eventuali responsabilità.
Sembrerebbe soltanto un episodio, in realtà non è così. Perché a causa di carenze nel personale (non meglio specificate, ma va ricordato che la Regione di Lazio è da anni sotto Piano di rientro e tra gli effetti di tale condizione c’è il blocco del turn over) la farmacia dell’ospedale di Anagni ha ridotto da tempo l’orario di apertura al pubblico ad appena due mezze giornate alla settimana, il martedì e il giovedì dalle 10 alle 13. Il 24 aprile era un giovedì, chiudere senza preavviso significa costringere i pazienti a tirare avanti con quello che hanno per altri cinque giorni. E’ il bello della distribuzione diretta: risparmi incerti, disagi (ai pazienti) assicurati. E intanto sul territorio il nostro paese ha una rete di farmacie tra le più capillari e accessibili d’Europa. (AS)

Notizie correlate

25/07/2017

Spesa farmaci, Aifa: convenzionata in crescita ma non sfonda

Invertendo l’ordine dei fattori, il risultato non cambia. E’ il commento che sorge spontaneo a leggere i dati del report con cui l’Aifa fotografa l’andamento della spesa farmaceutica pubblica nei primi tre mesi dell’anno: anche se da gennaio il sistema di tetti è cambiato (con la distribuzione diretta che è andata a sommarsi all’ospedaliera e la convenzionata si è messa a correre per...
20/07/2017

Emilia Romagna, Federfarma bacchetta la Regione sui “Cef”

Si fanno fatica a capire le motivazioni per cui la Regione Emilia Romagna insiste a mantenere alcuni farmaci di fascia A-Pht in una categoria a se stante denominata Cef (Concedibili extra-farmacia) che di fatto equivale a una distribuzione diretta nelle sole farmacie ospedaliere o distrettuali. E’ quanto scrive Federfarma Emilia Romagna in una lettera inviata ieri all’assessorato...
07/06/2017

Tavolo sulla diretta, al via due sottogruppi su Pht e modelli distributivi

Si sposta su Pht e modelli distributivi locali la lente del gruppo di lavoro sui costi della diretta varato a gennaio dal Tavolo del Mise sulla governance del farmaco e coordinato dall’Aifa. Con l’obiettivo comune, Regioni e filiera, di ragionare su un percorso che porti a una significativa riduzione delle distanze oggi esistenti a livello territoriale in materia di doppio canale...
13/04/2017

Diretta, Federfarma contro il servizio fazioso delle Iene

La distribuzione diretta comporta oneri occulti che annullano i presunti risparmi rivendicati dai suoi sostenitori. I quali insistono a dimostrare la convenienza del canale Asl mettendo impropriamente a confronto il prezzo medio al quale le aziende sanitarie...
15/03/2017

Acquisti diretti, Gianfrate: eccessi deleteri, agevolano dumping

«Gare e acquisti centralizzati espongono sempre a un rischio: più allargati sono, maggiore è il potere che si regala al farmaco o all’azienda produttrice vincente». E’ la considerazione con cui Fabrizio Gianfrate, farmacoeconomista e docente di economia sanitaria...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni