Edicola

Francia, Ordine al contrattacco su prezzi Otc

29/08/2014 06:50:12
I tecnici del governo sbagliano, i prezzi dei farmaci di automedicazione aumentano a un tasso inferiore a quello dell’inflazione. E’ durissimo il contrattacco con cui la settimana scorsa l’Ordine dei farmacisti francese ha replicato all’Igf (Inspection des Finances, l’ispettorato interministeriale per gli affari economici e finanziari), che in un recente studio aveva parlato di un vero e proprio «boom» dei prezzi degli Otc. Per gli esperti dell’esecutivo, in sostanza, ammonterebbe a 400 milioni la perdita di potere d’acquisto patita dai francesi soltanto per gli aumenti dei “non rimborsati”.
Le conclusioni del rapporto dell’Igf (inviato al Governo un anno fa, ma ancora di stretta attualità visti i recenti propositi dell’esecutivo in tema di concorrenza e competitività) sono ribattute punto su punto dall’Ordine. Che a proprio sostegno chiama un’altra ricerca, sempre di fonte pubblica, secondo la quale tra il 2009 e il 2013 i prezzi degli Otc sarebbero cresciuti soltanto dell’1%, cioè meno dell’inflazione accertata nello stesso periodo (1,6%). Inoltre, aggiunge l’Ordine, il rapporto dell’Igf è costellato di errori che non si addicono a un organismo autorevole come l’ispettorato: per esempio sui farmaci viene calcolata l’iva sbagliata (il 5,5% anziché il 7%) e alle farmacie viene attribuito un profilo fiscale eccessivo e irrealistico.
Infine, vengono respinte le conclusioni del rapporto secondo le quali «la consulenza assicurata dal farmacista non appare più indispensabile oggi per la tutela della salute pubblica nel comparto dei medicinali senza obbligo di prescrizione». Invece, è la replica dell’Ordine, «un sondaggio pubblicato ad agosto conferma che la maggioranza dei francesi si oppone alla vendita degli Otc nei supermercati». (AS)

Notizie correlate

21/10/2016

Vaccinazioni, per aumentare copertura la Francia si affida a farmacie

Con l’arrivo delle prime forniture di vaccino nelle farmacie del territorio (hanno segnalato in questi giorni la disponibilità di tetra e quadrivalente le Federfarma di parecchie città...
07/06/2016

Farmaci online, dalla Francia un altro caso che fa scuola

Dopo il recente caso di 1001pharmacies, arriva dalla Francia un altro episodio giudiziario che, in tema di farmaci online, aiuta per proprietà transitiva a comprendere le scelte operate sullo stesso argomento dal nostro ministero della Salute...
13/04/2016

Carenze, in Francia prima del mercato viene il servizio pubblico

E’ ormai conto alla rovescia, in Francia, per il decreto attuativo che deve dettagliare le misure introdotte a gennaio dalla legge di riforma del servizio sanitario contro carenze e irreperibilità nella filiera farmaceutica. Il provvedimento va adottato entro maggio...
16/12/2015

Carenze, la Francia prepara contromisure che potrebbero fare scuola

Contro carenze e rotture di stock nella filiera farmaceutica, la Francia si prepara ad adottare misure che potrebbero diventare un punto di riferimento per gli altri Paesi europei. A dettarle l’articolo 36 del disegno di legge per la riforma della Sanità (Loi de santé), approvato all’inizio del mese dalla Camera in seconda lettura e da lunedì all’esame del Senato...
17/10/2013

Francia, accelerazione sulla riforma della remunerazione

Un euro a prescrizione più 50 centesimi per ogni ricetta contenente più di cinque prescrizioni. E’ la proposta di onorario professionale messa sul tavolo ieri dalle Casse mutua nell’ambito della trattativa con i sindacati dei titolari per la nuova remunerazione delle farmacie...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni