Edicola

Decreto stupefacenti, sui buoni acquisto si profila novità

30/04/2014 00:58:33
«Grazie al lavoro delle Commissioni si è arrivati alla fine a un testo che può essere definito un buon risultato. Perché contempera i diritti brevettuali delle imprese con una maggiore libertà nell'utilizzo appropriato dei farmaci». E’ il giudizio che il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha dato ieri del decreto su tossicodipendenze e off label, approvato in serata dalla Camera con le modifiche apportate la settimana scorsa dalle commissioni Giustizia e Affari sociali. Per quanto concerne il capitolo stupefacenti, l’unica novità di qualche interesse per le farmacie riguarda l’aggiornamento delle tabelle, che dovrà passare dal parere non solo del Consiglio superiore di sanità ma anche dell'Istituto superiore di sanità. Restano invece da capire gli effetti di un altro emendamento spuntato nelle Commissioni, che cancella l’articolo 39 del Testo unico: l’abrogazione parrebbe depenalizzare la mancata conservazione della copia del buono acquisto, ma sul provvedimento serviranno ulteriori verifiche.
Più consistenti, ma di minor interesse per i titolari, le novità apportate alle norme sull’uso off label. In sintesi, il testo è stato semplificato per venire incontro alle Regioni che intendono impiegare un medicinale con indicazioni diverse da quelle registrate: in particolare, viene ammessa la rimborsabilità Ssn di un farmaco usato in modalità off label anche quando è presente un’alternativa terapeutica regolarmente registrata per la medesima indicazione (chiaro il riferimento al caso Avastin-Lucentis), previa valutazione dell'Aifa e a patto che l’indicazione off label sia «nota e conforme a ricerche condotte nell'ambito della comunità medico-scientifica nazionale e internazionale, secondo parametri di economicità ed appropriatezza». A tal fine, il decreto autorizza l’Agenzia a destinare parte del Fondo per il finanziamento della ricerca clinica indipendente a studi sull’impiego off label dei farmaci.
Il testo passa ora all'esame del Senato. (AS)

Notizie correlate

19/06/2014

Stupefacenti: buoni verdi validi fino ad agosto

Contrordine dal ministero della Salute: i vecchi buoni acquisto verdi in tre sezioni per gli stupefacenti possono ancora essere utilizzati dalle farmacie fino al prossimo 31 agosto. L’indicazione arriva da un comunicato che il dicastero della Salute ha pubblicato...
16/05/2014

Decreto stupefacenti, via libera definitiva dal Senato

Luce verde del Senato al decreto legge 36/2014 su stupefacenti e off-label dopo la fiducia posta sul testo dal Governo. I contenuti sono quelli approvati a fine aprile dalla Camera: le tabelle (cancellate a febbraio dalla Corte costituzionale nella sentenza che...
24/03/2014

Stupefacenti, in vigore il dl che ripristina tabelle e normativa

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di venerdì ed è già in vigore il dl 36/2014 che ripristina tabelle e norme sulla dispensazione degli stupefacenti cassate dalla Corte costituzionale il mese scorso. Il decreto legge era stato varato...
14/03/2014

Stupefacenti e usi off label, in arrivo decreto del Governo

Provvederà un decreto del Governo a “tamponare” il vuoto aperto nella normativa sulla dispensazione degli stupefacenti dalla sentenza della Corte costituzionale che ha dichiarato illegittimi due interi articoli della legge Giovanardi-Fini...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni