Edicola

Polizza sostituto, Pagliacci: nata dalla ruralità ma per tutti

30/09/2017 07:37:21
Dopo il via libera dell’assemblea generale di mercoledì scorso, è conto alla rovescia per l’effettiva decorrenza della polizza Zurich che aiuta i titolari di farmacia colpiti da malattia o infortunio a pagare il sostituto. Ieri Federfarma ha diffuso tramite circolare il modulo che gli associati in possesso dei requisiti – ossia non disporre di personale laureato in farmacia e avere un’età inferiore agli 80 anni – devono compilare e restituire entro il 15 ottobre (tramite fax o mail, box@federfarma.it). Si tratta di un’autocertificazione che serve al sindacato per trasmettere alla compagnia assicurativa l’elenco nominale degli assicurati, in modo da completare la stesura del contratto e rendere quindi effettiva la copertura. Un traguardo che per la presidente del Sunifar, Silvia Pagliacci, è motivo di grande soddisfazione.

Presidente, state per mettere la spunta ad un’altra proposta del programma politico con cui siete stati eletti. I rurali si apprestano ad avere un’altra sicurezza in più?
Direi proprio di sì ma, attenzione, questa polizza non è destinata soltanto ai rurali ma riguarda tutti i titolari di farmacia che non hanno collaboratori laureati. In caso di malattia o infortunio questi colleghi farebbero fatica a pagarsi il sostituto, quindi la polizza è per venire in loro aiuto. Tengo molto a questa iniziativa, perché conferma una volta di più operosità e compattezza di questo consiglio di presidenza e mette in risalto la sensibilità della categoria per la continuità del servizio farmaceutico: facciamo affidamento sulle nostre stesse risorse (la polizza è interamente coperta dal sindacato, che userà le risorse risparmiate in questi mesi dall’abbassamento delle diarie, ndr) per garantire alla collettività che le farmacie rimangano sempre aperte. Ma soprattutto, è un progetto che nasce da una proposta della ruralità e dimostra che i rurali possono contribuire a risolvere i problemi della categoria nel suo insieme.

Perché questa precisazione?
Il fatto è che quando alziamo la mano per chiedere agevolazioni o per segnalare le particolari difficoltà in cui versano le farmacie rurali, avverto talvolta una sorta di fastidio anche in qualche collega della base; un’occhiata ironica come se dicesse: “ecco, sono arrivati quelli che si stracciano le vesti”. Bene, questa iniziativa sulla polizza per il sostituto dimostra che i rurali, malgrado la loro situazione talvolta ai limiti della dignità economica e professionale, pensano sempre in positivo e vogliono dare un contributo fattivo alla farmacia italiana. Fare il titolare di farmacia in un piccolo paesino è talvolta una scelta difficile ma diventa anche uno stile di vita; sicuramente mai un ripiego.

E’ per questo che ieri il Sunifar ha accolto con soddisfazione il via libera del Senato alla legge “salva-borghi”, sui comuni con meno di 5mila abitanti?
Sì. L'approvazione di questa legge rappresenta un importante segnale di attenzione, perché agevola l’adozione di misure a tutela delle attività locali e contrasta lo spopolamento. Lo sviluppo dei piccoli comuni e delle loro infrastrutture non può che migliorare la vita dei loro abitanti e di chi assicura servizi: ad esempio, per offrire servizi di telemedicina nelle farmacie è indispensabile la banda larga, il cui ampliamento è previsto espressamente dalla nuova legge. (AS)

Notizie correlate

12/01/2018

Il farmacista oggi: da esperto del farmaco a consulente di fiducia. Il quadro da oltremanica

La discussione su quale debba essere, al giorno d’oggi, il ruolo del farmacista e come debba modificarsi per stare al passo con i tempi, non è di attualità solo nel nostro Paese...
12/10/2017

A Pisa ribaditi i capisaldi della strategia Federfarma

«Le farmacie dei farmacisti rappresentano nell’insieme un’industria che fattura in un anno 25 miliardi di euro. Restare frammentati come lo siamo oggi diventa un lusso che non possiamo più permetterci». E’ una delle riflessioni lanciate da Roberto Tobia, tesoriere...
16/06/2017

Aggiornamento Tariffa, la professione ringrazia e chiede rapidità

Il benestare del Ministero a un aggiornamento «organico e complessivo» della Tariffa nazionale regala ai farmacisti un risultato importante, anzi storico. Ora però, c’è da trasformare gli impegni in fatti. E’ il commento pressoché unanime con cui le organizzazioni della professione presenti mercoledì all’incontro con il dicastero...
19/05/2017

Almalaurea, farmacisti sempre al top per occupazione tra i laureati

Tassi di occupazione sopra la media, tempo di attesa tra laurea e prima occupazione inferiore, incidenza di contratti a tempo indeterminato nettamente superiore. Si dimostrano anche quest’anno più che positive le statistiche con cui il consorzio Almalaurea fotografa le prospettive occupazionali dei laureati che escono dalle facoltà di...
21/11/2014

Un successo la polizza rischio professionale: adesioni sopra il 30%

Sta raccogliendo ampi consensi la Convenzione per la copertura del rischio professionale (Rcp) sottoscritta da Federfarma e Zurich assicurazioni per fornire alle farmacie le tutele assicurative previste dal decreto Balduzzi. Ad appena un paio di settimane...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni