Edicola

Puglia, anche la politica per la "tolleranza zero" sulle carenze

31/01/2014 22:38:11
Contro le carenze, l’assessorato alla Sanità della Regione inviti le Asl a vigilare sui grossisti e accertare che ottemperino agli obblighi di legge: detenzione degli stupefanti della tabella 2, disponibilità di almeno il 90% dei medicinali rimborsati, consegna alle farmacie entro le dodici ore dalla richiesta. L’esortazione arriva da Ignazio Zullo, capogruppo Fi-Pdl nel Consiglio regionale della Puglia, attraverso una nota diramata dall’Agenzia stampa dell’assemblea: crescono i disagi dei pazienti per l’irreperibilità di farmaci destinati al trattamento di patologie anche gravi, scrive Zullo, e la causa va cercata nel decreto Bersani che otto anni fa consentì alle farmacie di ottenere l’autorizzazione al commercio all’ingrosso dei medicinali. Per contrastare il fenomeno, dunque, il capogruppo Fi-Pdl propone la stessa ricetta che Federfarma fece propria l’estate scorsa con la formula “tolleranza zero”: soltanto una massiccia campagna di controlli, era l’idea, porta alla luce i grossisti che fanno poca distribuzione e tanta esportazione (parallela). Zullo, addirittura, invoca l’intervento degli Ordini perché richiamino i farmacisti «a evitare o abbandonare pratiche legittime sul piano delle norme ma deontologicamente scorrette, in quanto capaci di incidere negativamente sull’assistenza farmaceutica garantita dalle farmacie». (AS)

Notizie correlate

28/12/2017

Protocollo carenze, Tar Lazio respinge ricorso

Il Protocollo sulle carenze firmato nel settembre 2016 da ministero della Salute, Aifa e filiera del farmaco non ha il valore di un provvedimento amministrativo e dunque non può essere impugnato. E’ quanto afferma la sentenza con la quale il Tar Lazio ha dichiarato...
18/03/2017

Sostanze irreperibili della tabella 2, Federfarma fa il punto

Causa carenze e interruzioni nella produzione, le farmacie del territorio stanno incontrando difficoltà ad assicurare la disponibilità di alcune delle sostanze obbligatorie elencate dalla tabella 2 della Farmacopea ufficiale. E’ il caso, in particolare, dell’ampicillina...
04/03/2017

Farmacisti-grossisti, Di Giorgio (Aifa): si va nel giusto verso

«Ognuno difende il proprio business ed è comprensibile che sia così, ma prima viene la tutela della salute e dunque la continuità della tracciatura del farmaco nel circuito distributivo». Sono le parole con cui Domenico Di Giorgio, direttore dell’Ufficio qualità e contraffazione dell’Aifa, tira un bilancio della riunione tenuta lunedì scorso dal Tavolo sulle carenze...
01/03/2017

Al tavolo carenze chiarimento serrato tra Aifa e farmacisti-grossisti

Sull’insovrapponibilità tra vendita al dettaglio e distribuzione all’ingrosso di farmaci, così come enunciata dal parere del ministero della Salute del 2 ottobre 2015, Aifa e filiera del farmaco non sono disponibili a fare passi indietro...
07/10/2016

Protocollo carenze, dopo Lazio e Lombardia firma anche il Friuli

Dopo quelle di Lazio e Lombardia, spunta anche la firma del Friuli Venezia Giulia in calce al protocollo sulle carenze firmato il 13 settembre da ministero della Salute, Aifa e filiera del farmaco. Lo sancisce la delibera approvata dalla Giunta regionale venerdì scorso...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni