Edicola

Spending review e Patto, sulla farmaceutica proposte da “dejà vu”

31/03/2014 00:58:11
Dovrebbe incidere soprattutto sulla spesa per beni e servizi il piano di risparmi che le Regioni presenteranno al commissario per la spending review, Carlo Cottarelli, e quindi il 4 aprile al tavolo con il Governo sul nuovo Patto della Salute. Così almeno anticipa un articolo del Sole 24 Ore di venerdì, secondo il quale ammonterebbe a circa 36 miliardi la voce di bilancio che i governatori intendono aggredire. Con interventi da attuare già da maggio, una volta chiuso il Patto.
Ma se le cifre non sembrano più oggetto di discussioni, resta ancora tutta da giocare la partita sulle misure con cui arrivare a tali risparmi. Su questo terreno, infatti, il cronometro è fermo alle proposte messe a punto nel settembre scorso dai tecnici delle Regioni, ai vari tavoli sui quali era stato spalmato il confronto attorno al nuovo Patto. Il documento riportato dal Sole 24 Ore – una bozza del comitato Salute che deve ancora passare l’esame dei governatori prima, del commissario Cottarelli dopo e del Governo alla fine – non è altro che una sintesi di quelle proposte: istituzione di centrali di acquisto in tutte le Regioni, passaggio obbligato da queste centrali (o da aggregazioni di enti come le aree vaste) per la fornitura di determinate categorie merceologiche, semplificazione ed estensione programmata delle gare, prezzi di riferimento a livello nazionale o regionale per categorie merceologiche di difficile standardizzazione, programmazione degli acquisti e così via. Stesso “dejà vu” per le misure che riguardano specificatamente la spesa farmaceutica: gare regionali per equivalenza terapeutica (ossia tra principi attivi diversi ma con indicazioni sovrapponibili), valorizzazione della genericabilità nei contratti di acquisto, sviluppo dei biosimilari. E, all’ultimo punto, «revisione del modello distributivo dei farmaci».
Ovviamente, l’attenzione delle farmacie si concentra soprattutto su quest’ultimo passaggio che, per quanto ambiguo, dovrebbe fare riferimento alla strategia perseguita da tempo dalle Regioni che più prediligono distribuzione diretta e per conto. A sentire le voci che arrivano da altre, tuttavia, si tratta di proposte che ancora devono conquistare il consenso generale: le amministrazioni che le sostengono, infatti, perseguono un forte centralismo nel servizio farmaceutico e per questo si sono dotate di apparati “pesanti”; dove invece non si sono fatte le stesse scelte organizzative, c’è la consapevolezza che l’eventuale adozione delle misure caldeggiate dalle prime sottoporrebbe a sforzi enormi le burocrazie locali. Senza peraltro garantire sull’altro piatto della bilancia risparmi di spesa realmente significativi. Si leggano per conferma i dati Osmed relativi ai primi nove mesi del 2013: la Toscana – la maggiore sostenitrice delle proposte di cui s’è detto – evidenzia una spesa convenzionata lorda procapite per farmaci (111,10 euro, quasi 29 euro sotto la media nazionale) che la pone nettamente davanti a Regioni come Piemonte  (124,90 euro), Lombardia (134,70) e Veneto (121, 70). Ma la sua è una virtuosità soltanto apparente: se infatti si sommano alla convenzionata ospedaliera e diretta, la Toscana denuncia una spesa procapite (231,73 euro) decisamente peggiore di Piemonte (200,92), Lombardia (223,14) e Veneto (213,36 euro). E più alta persino della media Italiana, che si attesta a 229,97 euro. Le valutazioni dei governatori non potranno ignorare questa realtà e Federfarma si adopererà perché la distribuzione dei farmaci passi unicamente dal canale farmacie. (AS)

Ultime notizie

28/05/2020

Collaborazione farmacie con medici famiglia e pediatri per l’aumento delle coperture vaccinali

Per corrispondere alle primarie esigenze di tutela della salute della popolazione, Federfarma ritiene imprescindibile stabilire le necessarie interazioni con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta per individuare quei percorsi condivisi che - a similitudine di quanto avviene in altri Paesi dell'Unione europea - porti alla promozione e all'esecuzione di campagne vaccinali antinfluenzali nelle farmacie...
27/05/2020

Dichiarazione Marco Cossolo, presidente Federfarma. Cordoglio per la scomparsa di un altro farmacista, Paolo Ferraro, vittima del coronavirus

“Con la scomparsa di Paolo Ferraro, 70 anni,  titolare di farmacia rurale a Villa Latina (FR), si allunga purtroppo l’elenco dei colleghi rimasti vittime del COVID-19 nell’espletamento del proprio dovere. Paolo Ferraro ha combattuto la malattia, in rianimazione per un mese,  e la sua morte è un  grande dolore per tutti noi” afferma il presidente di Federfarma, Marco Cossolo...
25/05/2020

Dichiarazione del presidente Marco Cossolo

“Accolgo con vera soddisfazione le dichiarazioni odierne del Commissario Arcuri che ringrazio per aver  esplicitamente riservato ai farmacisti e al personale medico le prime forniture di mascherine prodotte dalla filiera italiana. L’iniziativa attesta, ancora una volta, il riconoscimento delle Istituzioni per il fondamentale ruolo svolto dalla farmacia italiana nel contesto emergenziale....
22/05/2020

Spesa farmaceutica: vizi antichi impongono interventi moderni

FEDERFARMA interviene sull’ultimo monitoraggio dell’AIFA relativo alla spesa farmaceutica 2019 per evidenziare con forza l’urgente necessità di strutturare nuovi modelli per rimediare a mali antichi.
I dati sono ancora una volta inequivocabili.
Mentre per lo scorso anno  la spesa farmaceutica per acquisti diretti ha fatto registrare uno scostamento assoluto di oltre...
07/05/2020

Mascherine: necessario fare chiarezza

Federfarma ritiene necessario fare chiarezza in tema di mascherine chirurgiche, tanto più in queste ore in cui il Paese inizia a ripartire, con la Fase 2, e il loro uso è essenziale, insieme al  distanziamento fisico e al lavaggio accurato delle mani, per evitare di ritrovarsi tra qualche settimana costretti a una nuova quarantena....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni