Edicola

Aggregazioni, nel trevisano paese in subbuglio per traferimento del mmg

31/07/2013 09:59:22
Hai voglia a parlare di potenziamento del territorio attraverso le aggregazioni della medicina generale. Poi vai in un paesino, per esempio Sant’Andrea oltre il Muson, nel trevisano, e scopri che l’imminente trasferimento del medico in una medicina di gruppo, distante alcuni chilometri, non fa gli abitanti felici ma preoccupati. Soprattutto gli anziani, che non sempre hanno una macchina a disposizione. A leggere quanto riporta la stampa locale, sulla questione c’è stata perfino un’interrogazione in consiglio comunale, a Castelfranco, nella quale si paventa che con il trasferimento del medico (programmato forse per dopo l’estate) «si rischia di togliere un servizio importantissimo a vaste fasce della popolazione».
«Quello di Sant’Andrea è soltanto un caso tra tanti» racconta invece Franco Gariboldi Muschietti, presidente di Federfarma Treviso «altre aggregazioni sono già state previste nella zona di Montello e anche qui parliamo di una realtà fatta di frazioni e paesini che rischiano di perdere il medico di famiglia. Si fa fatica a capire: da un lato abbassano il quorum per aumentare il numero di farmacie sul territorio, dall’altro tolgono i medici per accentrarli in strutture che finiranno anche per mettere in crisi la rete delle stesse farmacie». E il bello è che mentre spuntano le Aft si chiudono le Utap, le vecchie Unità territoriali di assistenza primaria: sempre nel trevisano, alla fine della settimana abbasserà le serrande l’Utap di Follina, cui l'Asl ha interrotto le sovvenzioni.
«La riorganizzazione della mg in Aft e medicine di gruppo» obietta però Brunello Gorini, segretario provinciale della Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale) «è un processo obbligato proprio come la chiusura dei piccoli ospedali. Va fatto capire che un ambulatorio aggregato più distante ma attrezzato a tal punto da evitare agli assistiti inutili corse al Pronto soccorso o peregrinazioni all’Asl per un semplice esame è in realtà un vantaggio. Quanto alle farmacie, capisco le loro preoccupazioni per la stabilità della rete ma sono sicuro che si possono trovare opportunità di collaborazione vantaggiose per tutti». (AS)

Ultime notizie

16/07/2020

Dichiarazione Marco Cossolo, presidente Federfarma, su operazione Nas Bari

“Mi auguro che i farmacisti destinatari delle perquisizioni effettuate dai Carabinieri del NAS su incarico della Procura di Bari possano dimostrare la loro estraneità ai gravissimi fatti contestati. In caso contrario Federfarma, che condanna fermamente ogni comportamento illecito, è pronta a costituirsi parte civile negli eventuali processi che dovessero aprirsi nei confronti...
30/06/2020

Emendamento su distribuzione farmaci in farmacia. Federfarma: "Accolte istanze dei soggetti fragili e dei malati cronici"

Federfarma esprime massima soddisfazione per l’approvazione,  da parte della V Commissione Bilancio della Camera,  dell’emendamento  al cosiddetto Decreto Legge...
11/06/2020

Elezioni Federfarma e Sunifar: Cossolo confermato alla Presidenza di Federfarma, Petrosillo eletto Presidente Sunifar

Si sono svolte oggi - con ottimi risultati sia in termini di partecipazione dei delegati sia di funzionamento delle piattaforme utilizzate per le votazioni in forma telematica - le elezioni per il rinnovo dei vertici di Federfarma, la Federazione nazionale che rappresenta le farmacie private convenzionate con il SSN, e di Federfarma-Sunifar, che, all’interno...
01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'audizione di Antonio Gaudioso in Commissione parlamentare

Federfarma accoglie con particolare favore le dichiarazioni del Segretario Generale di Cittadinanzattiva, Antonio Gaudioso, rese nel corso dell’audizione in Commissione parlamentare per la semplificazione nell’ambito dell’indagine conoscitiva sui servizi erogati dal Servizio Sanitario Nazionale...
01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca da parte di Banca IFIS

Federfarma accoglie favorevolmente la comunicazione odierna sul completamento, con esito positivo, dell’acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca  da parte di Banca IFIS. “L’avvenuta acquisizione di Farbanca da parte di Banca IFIS rappresenta sicuramente il viatico per la creazione, insieme a Credifarma, di un polo specializzato bancario del settore

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni