Edicola

Arriva la carta d'identità digitale, si spera abbia il microchip

31/07/2013 10:02:36
La carta d’identità diventa elettronica e si fonde con la tessera sanitaria. Un’evoluzione che le farmacie del territorio dovranno seguire dappresso per cogliere le eventuali opportunità che si dovessero presentare. Il punto di partenza è la bozza di dpcm che ministeri dell’Interno e dell’Economia hanno inviato alle Regioni per i pareri di rito: il decreto, infatti, getta le fondamenta del «documento digitale unificato», la tessera formato bancomat che prossimamente dovrà integrare e sostituire carta d’identità e tessera sanitaria. E’ un progetto che già da due anni fa mostra di sé nell’Agenda digitale dell’esecutivo (ne parlarono prima l’ex ministro della Funzione pubblica Renato Brunetta e poi l’ex premier Mario Monti), ora però il governo Letta sembra voler accelerare: il dpcm, infatti, detta lo schema di regolamento della tessera digitale non senza novità di rilievo.
Alcune sono prettamente burocratiche: il nuovo documento, per esempio, avrà validità decennale e sarà rilasciata dai Comuni a tutti i cittadini iscritti al Ssn (nonché agli stranieri residenti che hanno diritto all’assistenza). Inoltre integrerà la tessera sanitaria ma non la Team (la tessera europea di assistenza medica, stampata sul retro delle attuali carte blu), per la quale quindi andrà realizzato un altro supporto.
La novità di maggiore interesse per la farmacia invece riguarda il codice fiscale: sparisce la banda sul retro che nella tessera sanitaria ne assicurava la registrazione magnetica, rimane il codice a barre che consente la lettura da parte degli scanner ottici. «Per i farmacisti quindi nulla dovrebbe cambiare» è il parere di Gianni Petrosillo, amministratore delegato di Promofarma, la società di servizi di Federfarma che gestisce le incombenze informatiche legate all’articolo 50 «perché già oggi l’identificazione del paziente avviene con il “barcode” della tessera». Piuttosto, c’è da capire se il nuovo documento digitale sarà effettivamente fornito di microchip come prometteva l’Agenda digitale fino allo scorso autunno. Il dpcm non dà informazioni al riguardo perché rimanda a un prossimo decreto la definizione delle sue caratteristiche, ma l’auspicio di Federfarma è che alla fine quel microchip ci sia. E che alle farmacie ne sia permessa la lettura. «In quel microprocessore» spiega Petrosillo «non dovrebbero essere immagazzinati solo i dati anagrafici del possessore, ma probabilmente anche i dati sanitari. Dovremo fare ogni sforzo per entrare nella cerchia degli operatori che potranno leggere e caricare dati sulla tessera». Progetti di pharmaceutical care e programmi di monitoraggio dei consumi in collaborazione tra medico e farmacista ne verrebbero fortemente agevolati. (AS)

Ultime notizie

09/07/2019

Maratona Patto per la Salute: le proposte di Federfarma

Nuova remunerazione, nuova convenzione e definizione del ruolo della farmacia nella gestione del paziente cronico, in sinergia con gli altri operatori sanitari del territorio, a partire dai medici di medicina generale, sono elementi essenziali affinché la farmacia possa contribuire alla sostenibilità del sistema e al miglioramento del livello di assistenza garantito ai cittadini....
01/07/2019

Trasmissione telematica corrispettivi elettronici in vigore da oggi. Periodo transitorio senza applicazione di sanzioni

L’Agenzia delle Entrate, facendo seguito alla richiesta di Federfarma al Ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria  e a conclusione di un lungo quanto impegnativo iter che ha visto la Federazione impegnata su più fronti al fine di ottenere una proroga dell’entrata in vigore, fissata per oggi 1° luglio, del provvedimento sulla “Memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi”, ha emanato, lo scorso 29 giugno...
05/06/2019

DiaDay 2018: nella seconda edizione scoperti quasi 5.000 diabetici che non sapevano di esserlo. Oltre ai 130mila test effettuato anche il monitoraggio dell’aderenza alle terapie

“Grazie alle oltre 5.000 farmacie che nel novembre del 2018 si sono impegnate gratuitamente nella iniziativa di screening abbiamo scattato una fotografia del diabete in Italia. Abbiamo monitorato quasi 130.000 persone in pochi giorni, abbiamo permesso a quasi 5.000 soggetti...
31/05/2019

Comunicato congiunto FOFI, Federfarma, Assofarm, UTIFAR e SIFO

Proseguono secondo il programma i lavori del Tavolo sulla farmacia dei servizi, istituito dal Ministero della salute, che si è riunito nuovamente ieri mattina  a Roma. Come si ricorderà, scopo del Tavolo, al quale...
18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni