Edicola

Delibera dell‘ Assemblea Federfarma del 21 luglio 2006

21/07/2006 17:33:20

L’Assemblea Nazionale Federfarma
riunita a Roma il 21 luglio 2006
considerato che

il decreto-legge Bersani introduce norme che, nonostante le modifiche apportate dalla Commissione Bilancio, sono destinate a determinare conseguenze fortemente negative sul livello di tutela della salute dei cittadini, sull’efficienza del servizio farmaceutico, sull’indipendenza delle farmacie e sulla sopravvivenza stessa di numerose piccole farmacie;

la giornata di chiusura proclamata da Federfarma il 19 luglio ha visto l’adesione pressoché unanime delle farmacie>

tale adesione compatta della categoria alla protesta è un segnale forte del malumore e della preoccupazione della categoria di fronte ai possibili esiti del provvedimento;

il Ministro Bersani si è detto disposto a un confronto purché non vengano messi in discussione gli obiettivi fondamentali del provvedimento, con particolare riferimento alla possibilità di vendere medicinali di automedicazione anche al di fuori della farmacia e alla revisione del meccanismo del commercio all’ingrosso;

Federfarma ha più volte ribadito pubblicamente di accettare gli obiettivi di fondo del provvedimento, di non volerne mettere in discussione l’impianto complessivo e di non volersi opporre alla vendita dei medicinali di automedicazione in esercizi diversi dalle farmacie;

Federfarma, al contrario, ha formulato proposte che sono perfettamente in linea con lo spirito del decreto e riguardano:

  • la verifica da parte del Ministero della salute dell’elenco dei medicinali senza obbligo di ricetta medica, al fine di individuare quelli che possono essere venduti negli esercizi commerciali, senza la presenza obbligatoria del farmacista, la cui collocazione naturale è in farmacia. In tal modo si garantirebbe effettivamente una più ampia offerta di medicinali di automedicazione e la loro facile accessibilità in luoghi dove ne esiste la reale necessità, quali autogrill, piccole stazioni, porti e aeroporti.
  • la previsione di una chiara limitazione sia del numero di farmacie gestibili da una società sia delle società cui può partecipare un farmacista, al fine di evitare la creazione di catene di farmacie che possano mettere in crisi le farmacie indipendenti;

tali proposte finora non sono state tenute in conto dal Governo;

il Ministro Bersani ha convocato Federfarma lunedì 24 luglio;

delibera

  • lo stato di agitazione della categoria in attesa degli esiti dell’incontro di lunedì 24 luglio;
  • qualora tale incontro non desse esiti soddisfacenti, l’attuazione delle seguenti ulteriori iniziative di protesta:

- proclamazione di una ulteriore giornata di chiusura delle farmacie da tenersi mercoledì 26 luglio, con  contestuale manifestazione di piazza;

- disdetta formale della convenzione, finalizzata al ricorso alla Corte di Giustizia Europea per la mancata applicazione del decreto legislativo n. 231/2002 e ad un rinnovo della convenzione medesima basato su un più organico inserimento della farmacia nel tessuto del SSN;

- azioni di protesta nei confronti delle società di distribuzione che fanno capo ai gruppi multinazionali che puntano a impadronirsi delle farmacie e nei confronti delle multinazionali produttrici di SOP e OTC;

conferisce sin d’ora mandato pieno alla Giunta Esecutiva e al Consiglio di Presidenza di condurre il confronto con il Governo e di informare tempestivamente degli esiti e delle decisioni conseguenti le Organizzazioni territoriali e l’opinione pubblica.

Ultime notizie

09/07/2019

Maratona Patto per la Salute: le proposte di Federfarma

Nuova remunerazione, nuova convenzione e definizione del ruolo della farmacia nella gestione del paziente cronico, in sinergia con gli altri operatori sanitari del territorio, a partire dai medici di medicina generale, sono elementi essenziali affinché la farmacia possa contribuire alla sostenibilità del sistema e al miglioramento del livello di assistenza garantito ai cittadini....
01/07/2019

Trasmissione telematica corrispettivi elettronici in vigore da oggi. Periodo transitorio senza applicazione di sanzioni

L’Agenzia delle Entrate, facendo seguito alla richiesta di Federfarma al Ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria  e a conclusione di un lungo quanto impegnativo iter che ha visto la Federazione impegnata su più fronti al fine di ottenere una proroga dell’entrata in vigore, fissata per oggi 1° luglio, del provvedimento sulla “Memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi”, ha emanato, lo scorso 29 giugno...
05/06/2019

DiaDay 2018: nella seconda edizione scoperti quasi 5.000 diabetici che non sapevano di esserlo. Oltre ai 130mila test effettuato anche il monitoraggio dell’aderenza alle terapie

“Grazie alle oltre 5.000 farmacie che nel novembre del 2018 si sono impegnate gratuitamente nella iniziativa di screening abbiamo scattato una fotografia del diabete in Italia. Abbiamo monitorato quasi 130.000 persone in pochi giorni, abbiamo permesso a quasi 5.000 soggetti...
31/05/2019

Comunicato congiunto FOFI, Federfarma, Assofarm, UTIFAR e SIFO

Proseguono secondo il programma i lavori del Tavolo sulla farmacia dei servizi, istituito dal Ministero della salute, che si è riunito nuovamente ieri mattina  a Roma. Come si ricorderà, scopo del Tavolo, al quale...
18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni